FUORISERIE LANCIAS - ILLUSTRATED HISTORY OF A CULTURE 1925 - 1985


Nei primi anni di vita dell'automobile, acquistare un telaio da una casa costruttrice e chiedere a un carrozziere di realizzare una carrozzeria su misura era una prassi normale. Anche per Lancia,... continua
NOVITA'
Prezzo: € 85,00
Disponibilità: immediata
Spedito in 24/48 ore

Nei primi anni di vita dell'automobile, acquistare un telaio da una casa costruttrice e chiedere a un carrozziere di realizzare una carrozzeria su misura era una prassi normale. Anche per Lancia, sebbene l'arrivo della sua rivoluzionaria Lambda con carrozzeria e telaio costruiti in modo integrato limitasse la possibilità di creare qualcosa di diverso ed esclusivo.

Così nel 1925 anche la Lancia iniziò la produzione di Lambda con il sistema originario modificato in un telaio a pianale piatto, ma comunque con configurazione unica. Questo segnò l'inizio della produzione di una serie di non meno di 26.000 telai senza carrozzeria per i successivi 30 anni, destinati a essere allestiti con carrozzerie esclusive in esemplare unico o prodotte in numero molto limitato - da cui l'espressione italiana fuoriserie - o realizzate su misura. 

Situate in gran parte a Torino e dintorni, dove la Fiat concentrava la propria attenzione sulla produzione in serie, le carrozzerie esclusive destinate alla Lancia si sono evolute in una straordinaria arte di creatività e artigianato, tanto apprezzata dai clienti privati quanto dagli intenditori e dai collezionisti di oggi. Una cultura che è stata arricchita anche dal fascino offerto dai concorsi d'eleganza. 

Tutto questo fu il frutto di imprenditori visionari come Battista "pinin" Farina e suo fratello maggiore Giovanni, Giacinto Ghia, Ercole Castagna, Giovanni Bertone, Vittorino Viotti, Alfredo Vignale, Felice Bianchi Anderloni della Carrozzeria Touring e molti altri.

Essi svilupparono la costruzione di carrozzerie in stretta collaborazione con alcuni dei più talentuosi stilisti degli anni Trenta e del primo dopoguerra: Mario Revelli di Beaumont, Giovanni Michelotti e Carlo Felice Boano. La loro eredità è enorme, con diverse migliaia di esemplari costruiti, oltre a 49.525 Lancia con carrozzeria speciale realizzate da carrozzieri esterni tra il 1955 e i primi anni Settanta.

In questa pregevole pubblicazione, Wim Oude Weernink - che ha dedicato gran parte dei suoi 55 anni di carriera a tutti gli aspetti della storia della Lancia - ha deciso di selezionare il maggior numero possibile di esempi della tradizione carrozziera Lancia, arrivando a raccogliere 650 immagini.

I contenuti:

1. The origin - Italy's coachbuilding industry 2. Lambda - added elegance 3. Dilambda - shaping Italy's design 4. Artena - versatility with elegance 5.1 Astura - Mario Revelli's decade 5.2 Tipo 'Bocca' - period flamboyance 6. Augusta - affordable luxury and variation 7.1 Pre-war Aprilia - opportunities for coachbuilders 7.2 Competition Aprilias - aluminium and aerodynamics 7.3 Ardea - compact functionality 8. Post-war Aprilia - innovation-driven revival 9.1 Aurelia - enhanced aesthetic refinement 9.2 PF200 - controversial avantgarde 10. Appia, Flaminia, Flavia & Fulvia - new industrial strategies 11. Lancia abroad - cross-border coachbuilding 12. The Fiat era - changing culture

Informazioni prodotto

Rilegatura
Rilegato
Pagine
224
ISBN / EAN
9789080649675
Lingua del testo
Inglese
Data di stampa
10/2023
Formato
29 x 22 x 1,5 cm

Informazioni aggiuntive

Genere o Collana
Descrittivo; Fotografie

Scrivi una recensione

Accedi o registrati per scrivere la tua recensione

Menu
Scopri la LIBRERIA >>